Notizie‎ > ‎

Risparmio energetico

pubblicato 19 set 2011, 05:45 da Sončna Elektrarna Fotovoltaika   [ aggiornato in data 21 set 2011, 02:04 ]


A prescindere dalle temperature e dal clima avramo ancora problemi con l’energia elettrica. Il fatto è che, in causa, non sono più chiamati solo i condizionatori d’aria bensì tutti quegli strumnti di uso quotidiano, senza cui pare non si possa più vivere, lavorare, divertirsi.

Anche per questo i consumi sono lievitati a tal punto da non essere compensati dall’energia prodotta in Italia, o importata. Quindi, perché non cercare almeno di limitare gli sprechi?


5 soluzioni con percentuale di risparmio

Panelli solari: 80%

Permettono di raggiungere la più alta percentuale di risparmio energetico, soprattutto dove l’inquinamento è contenuto e le giornate di sole sono preponderanti nell’anno.

Isolanti naturali: 56%

Sono quei materiali, di origine vegetale o minerale, che, negli edifici e nelle abitazioni, evitano dispersione di calore in inverno e mantengono gli ambienti più freschi in estate.

Verde pensile: 50%

Riduce la dispersione del calore della metà. Trasforma il tetto dell’edificio in un prato a bassa manuntenzione o in giardino, completo e fruibile nella bella stagione.

Tetto ventilato: 40%

La creazione di uno strato di ventilazione sotto il manto di copertura del tetto non richiede il rifacimento della struttura presente. E’ consigliabile soprattutto per i tetti a falde.

Elettrodomestici di classe A: 70%

Sono quelli che assicurano un minore consumo di energia. E ora si va oltre: esistono infatti anche modelli di classe A+ e A++ che garantiscono presentazioni elevate e ulteriori risparmi.


Dal sito: www.ideare-casa.com
Comments