Notizie‎ > ‎

Facebook presenta Social Energy, l'applicazione che insegna a risparmiare energia

pubblicato 28 ott 2011, 06:11 da Sončna Elektrarna Fotovoltaika

L'anno prossimo sarà lanciata una nuova applicazione Facebook che permetterà agli utenti di monitorare i consumi domestici e di ottenere consigli per risparmiare energia senza rinunciare al confort

Facebook
aiuterà i propri utenti a migliorare i loro comportamenti in materia di consumi energetici. Succede anche questo, nell'era del “social” a tutti i costi: il prossimo anno, il sito più popolare del mondo lancerà Social Energy, un'applicazione per monitorare i consumi domestici degli utenti e diffondere buone pratiche in materia di efficienza. Il progetto coinvolge anche il gruppo di pressione ambientale Nrdc (Natural resources defense council) e la società informatica Opower e si basa sulla più classica filosofia Facebook: gli utenti che useranno l'applicazione potranno registrare regolarmente i propri consumi di energia, elettrica “spiare” le performance dei propri amici e scambiare idee e suggerimenti con i compagni di rete.

Social Energy sarà sperimentata nel 2012 su un “campione” di 4 milioni di persone costituito dai clienti di alcune utility americane. Lo scopo principale dell'applicazione, secondo i promotori dell'iniziativa, sarà quello di insegnare ai cittadini come mantenere il livello di confort a cui sono abituati riducendo però il consumo di elettricità. «Solar Energy – ha sottolineato Dan Yates, co-fondatore e Ceo di Opower, in un comunicato – darà agli utenti la possibilità di condividere le loro informazioni personali consumo di energia con individui simili, favorendo le conversazioni in merito al risparmio energetico e coinvolgendo un ampio segmento della popolazione, anche quella che, fino ad oggi, può avere avuto poco interesse per l’efficienza energetica». Iniziative analoghe, per la verità, sono già state tentate da altri colossi dell'informatica, come Google e Microsoft, ma non hanno ottenuto il successo sperato. Gli utenti di Facebook dimostreranno una maggiore sensibilità sul tema del risparmio energetico?

Dal sito: www.ecodallecitta.it

Comments