Notizie‎ > ‎

Cina: nel 2015 il fotovoltaico sostituirà il carbone

pubblicato 25 ago 2011, 00:38 da Sončna Elektrarna Fotovoltaika   [ aggiornato in data 30 ago 2011, 06:28 ]
L’energia solare può equiparare il costo dell’energia prodotta dal carbone entro il 2000 e 15 in Cina ed entro il 2020 nel resto del mondo. Una relazione emessa dal Governo Cinese sostiene che entro il 2015 un kWh di energia prodotta da fonte solare, quindi tramite tecnologia fotovoltaica, costerà 12,5 centesimi di euro paragonabile alla costo del kilowatt prodotto con il carbone. A tale obiettivo la Cina arriverà raddoppiando sua capacità di produzione di energia tramite fotovoltaico e incentivando sempre di più la realizzazione di quest’impianti. Nei prossimi due anni verranno realizzati molti impianti, i prezzi del fotovoltaico continuano a diminuire mentre le prestazioni e la disponibilità di questa tecnologia aumenta in modo continuo. Per molti decenni il carbone ha consentito di produrre energia a basso costo ma al momento il costo iniziale della realizzazione degli impianti, il costo basso del gas naturale i rischi dovuti all’estrazione rendono tale tecnologia poco sostenibile anche dal punto di vista economico. La previsione fatta in Cina è quello di ottenere il prezzo del kilowatt prodotto tramite fotovoltaico paragonabile a quello del carbone per  il 2015 e per il 2020 ciò diverrà una realtà per il resto del globo. La prima conseguenza tangibile di questa tendenza di mercato è che negli Stati Uniti sono stati bloccati progetti per la realizzazione di nuove centrali a carbone. Il DOE ha autorizzato nuovi impianto fotovoltaico di 290 MW in Arizona e la capacità di produzione di impianti fotovoltaici a livello mondiale è aumentata di circa il 400% in tre anni.

Dal sito: www.fotovoltaicoinchiaro.com
Comments